Category Archives: Varie

Varie

Oroscopo Acquario 2017

Published by:

Tanta positività nell’ Oroscopo dell’ Acquario per questo 2017. La prima metà dell’anno, fino ad Ottobre sarà segnata dal sostegno di Giove che vi porterà grande fortuna e successo in qualunque ambito. Questi primi mesi del nuovo anno saranno dunque i più propizi e vi regaleranno davvero tantissime emozioni, aiutandovi a crescere interiormente migliorando così le vostre condizioni esterne e materiali. Impegnatevi al massimo finchè quest’ ondata di positiva vi sostiene!

Tante belle sorprese vi attendono anche in amore, comprese succulente novità, soprattutto per chi è single e cerca l’anima gemella. L’oroscopo dell’ Acquario sarà infatti estremamente propizio per coloro che hanno deciso di mettere la testa a posto e hanno voglia di una relazione fissa, che vedrete non tarderà ad arrivare. Anche le coppie stabili trarranno grande beneficio dai primi mesi del 2017, gettando le basi per progetti futuri anche di una certa rilevanza.

Ottimi risultati anche in ambito lavorativo. Per qualcuno di voi già sono arrivate soddisfazioni inaspettate o la tanto agognata stabilità economica, mentre per chi è ancora in attesa vedrete che presto toccherà anche a voi. Fino ad Ottobre l’ oroscopo dell’ Acquario è spinto in avanti da Giove che promette sempre grandi successi. Quando però il padre dei pianeti deciderà di voltarvi le spalle vi basterà fare un po’ di attenzione nell’amministrazione delle spese e tutto andrà per il meglio.

Suddetta positività la si ritrova anche nella salute e vi sentirete incredibilmente in forma. Fintanto che manterrete il giusto equilibrio anche la salute sarà dalla vostra e potrete addirittura risolvere qualche vecchio acciacco che vi portate dietro da tempo, oppure dedicarvi alla perdita dipeso con successo, qualora ne abbiate bisogno. Attenzione da ottobre in poi, visto che diventerete parecchio irritabili.

Varie

Creare un logo per la tua società, ecco come

Published by:

Se sei alla ricerca di un’ idea valida per creare il logo perfetto per la tua società, che sappia trasmettere il messaggio giusto e che ti distingua dalla concorrenza, allora troverai molto utili le prossime righe. In questo articolo ti spiegheremo a grandi linee cosa c’è dietro il logo, cosa esso rappresenta in realtà e quanta rilevanza possa avere sugli affari. In più aggiungeremo anche un interessante miniguida offerta da SocialCom su come crearne uno a livello pratico con strumenti sia gratuiti che più professionali.

 

Le 3 funzioni del Logo

Quel semplice simbolo grafico che prende il nome di Logo e che si trova a fianco dei nomi di società ed aziende è ben più che una mera decorazione, esso infatti svolge 3 funzioni principali: la prima è quella di identificazione, ovvero rende più facile l’identificazione della società sul mercato; la seconda è quella di distinzione, poiché permette di differenziare la tua società dalla concorrenza; mentre la terza è quella di comunicazione, ovvero deve essere in grado di dire qualcosa della tua società catturando così l’attenzione dei clienti. Ecco dunque perché creare un logo è più difficile di quanto si pensi.

 

I 5 punti fondamentali per ideare il logo giusto

Quando stai per creare un logo devi aver ben chiaro in testa quello che vuoi che esso trasmetta a chi guarda. Seguendo queste 5 linee guida sarai in grado di gettare le basi teoriche del tuo logo assicurandoti che esso svolga alla perfezione la funzione per cui è stato concepito:

  • Il logo è l’elemento grafico che si trova al centro del tuo progetto.
  • Un logo racconta la tua storia e quella della tua impresa.
  • Un buon logo nasce sempre da un’analisi della concorrenza.
  • Un logo deve essere versatile.
  • Un buon logo deve essere semplice, visibile, originale.

Una volta che hai scelto quale sarà il simbolo che racchiude tutto questo, sei pronto per procedere alla parte pratica, ovvero la creazione grafica e la trasposizione in digitale. Per farlo puoi utilizzare sia programmi semplici e free come OnlineLogoMaker oppure puoi optare per programmi di grafica più professionali come Photoshop. Nel link che trovi di seguito vi è un interessante approfondimento proprio su questo argomento che ti aiuterà a scegliere i tool ideali per creare il tuo logo con facilità, buona lettura!

Varie

Tiralatte: come usarlo

Published by:

Sei una neo mamma e ti stai chiedendo come un tiralatte possa rivelarsi utile? Hai dubbi su come utilizzare il tuo nuovo modello e vorresti qualche consiglio? Bene allora continua a leggere questo post perché oggi tutte le tue domande troveranno risposta. Ma andiamo per ordine e cominciamo col vedere quali sono i tiralatte più comuni e perché possono essere degli alleati davvero preziosi.

La funzione primaria del tiralatte, come dice il nome, è quella di aiutare le mamme ad estrarre il latte direttamente dal proprio seno ed utilizzarlo tramite biberon, quando e dove sarà necessario. Questo ausilio trova largo impiego in quelle situazioni in cui il bambino proprio non vuole saperne di attaccarsi al seno materno, ma non solo, si tratta infatti anche di un valido strumento per la prevenzione di ingorghi mammari e mastiti.

Il metodo per usare un tiralatte è abbastanza semplice ed immediato, che si tratti di un modello elettrico o manuale, il principio di base è il medesimo: si appoggia la coppa in silicone sul seno e si aziona il meccanismo per cominciare l’aspirazione. I tiralatte possono essere sia manuali che elettrici, come abbiamo detto; nel primo caso il meccanismo sarà quindi azionato a mano dalla mamma che dovrà usare la pompetta per creare il vuoto e far fuoriuscire il latte, nel caso del tiralatte elettrico invece, lo sforzo lo farà un motorino lasciando la mamma libera di rilassarsi.

La scelta dell’uno o dell’altro dipende ovviamente dell’uso che ne dovete fare. Qualora allattiate al seno senza problemi e non abbiate particolari necessità, il nostro consiglio è di adottare il tiralatte manuale per quelle rare occasioni in cui potrà servirvi; se invece il bambino non vuole attaccarsi al seno o se avete necessità di avere sempre pronte delle boccette di scorta, l’adozione di un tiralatte elettrico è la scelta migliore.

Varie

Bricco dell’Uccellone, che sapore

Published by:

Quando si parla di sapori a tavola non si può non citare il Bricco dell’ Uccellone, uno dei vini da tavola più amati in Italia e nel mondo. Questo particolare tipo di Barbera è conosciuto anche all’estero e spicca fra i grandi nomi dell’enologia italica, meritatamente. Nel seguente articolo vedremo quali sono le sue caratteristiche e da dove ha origine.

 

Riconoscere il Bricco dell’Uccellone

Come già detto il Bricco dell’ Uccellone è costituito al 100% da vigneti Barbera, una delle uve più famose ed apprezzate d’Italia, ma non si deve cadere nell’errore comune di scambiarlo per un Barbera qualsiasi, esso infatti ha caratteristiche organolettiche ben definite che lo piazzano ad un livello nettamente superiore.

Il profumo ricorda molto il legno tostato, la corteccia ed i frutti rossi mentre il gusto riprende il sapore di ciliegia matura e persiste a lungo in bocca con un retrogusto interessante che lo rende perfetto per i secondi piatti a base di carne, in particolare cinghiale ed agnello. Servitelo ad una temperatura di 17-19 gradi per un risultato ottimale.

 

Le origini

Il nome completo di questo eccezionale vino è Bricco dell’ Uccellone da Braida e deriva dal soprannome del suo creatore, un certo Giuseppe Bologna detto appunto Braida che oggi identifica anche un vitigno. Le uve del vitigno Barbera sono caratterizzate da un elevato gradiente di glicerina, che conferisce al Bricco dell’ Uccellone la sua tipica viscosità.

Queste particolari proprietà organolettiche lo rendono un vino da tavola ideale per tutti i giorni e non solo per degustazioni occasionali, sopratutto se servito come accompagnamento ai primi a base di pasta o ai secondi di carne come già sottolineato in precedenza.

Varie

L’evoluzione di Sexy Guida Italia

Published by:

Nei nostri articoli trattiamo spesso l’importanza del web 2.0 ed il ruolo che riveste ormai in quasi ogni aspetto della nostra vita quotidiana. Oggi vogliamo portarvi un esempio di come anche uno dei mercati più forti di sempre, quello del sesso, si sia adattato a questa evoluzione e vogliamo farlo con la testimonianza di uno dei portali di “annunci particolari” più famoso, Sexy Guida Italia.

Forse qualcuno ricorderà il nome Sexy Guida Malizia, bene quella nota rivista per adulti ha compiuto lo step che ormai qualunque azienda dovrebbe fare, ovvero ha scelto di spostarsi sul web dando vita appunto al portale di Sexy Guida Italia. Si tratta di un punto di riferimento per tutti coloro che sono in cerca di avventure piccanti in compagnia di escort ma non solo, anche trans, gigolò e coppie.

Eppure un settore redditizio come quello a luci rosse non dovrebbe avere necessità di evolversi potrebbe pensare qualcuno…ed invece anche qui la concorrenza è diventata sempre più spietata. La pornografia di facile accesso tramite internet ed il grado di anonimato che esso offre, sono motivi sufficienti per attirare una larga fetta d’utenza.

Quelli di Sexy Guida Italia l’hanno capito ed è così che hanno dato vita ad un comparto online di successo che fornisce anche molti servizi utili, sempre inerenti agli incontri romantici ovviamente. Evolversi è importante sempre e comunque se si vuole essere competitivi al giorno d’oggi.

Internet è il futuro e non ci stancheremo mai di ripeterlo. Un grazie particolare a Sexy Guida Italia che ha accettato di portare la propria testimonianza per i nostri lettori.

Varie

Quali sono gli appartamenti in affitto a Pozzallo

Published by:

Se la tua idea per quest’ estate è di visitare le più belle località di mare d’Italia allora non possiamo non consigliarti la Sicilia e più precisamente Pozzallo e le zone limitrofe, famose per la fine sabbia dorata delle loro spiagge e l’acqua cristallina dei fondali bassi di una terra ricca di cultura, arte, storia e gastronomia. Ti starai chiedendo perchè pensare alle vacanze estive ora, beh devi sapere che le prenotazioni per queste mete vanno letteralmente a ruba ed è quindi meglio affrettarsi.

Il miglior modo per vivere una vacanza indimenticabile e serena è sicuramente quello di passare almeno una o due settimane in queste terre meravigliose. A questo punto ti starai chiedendo, ma quali sono gli appartamenti in affitto a Pozzallo? Semplice, per scoprirlo devi affidarti al miglior sito di case vacanze in affitto di tutta la Sicilia, Case Sicule, il primo portale che racchiude tutti i migliori annunci delle province di Siracusa e Ragusa.

Grazie all’intuitiva maschera di ricerca che troverai sul sito potrai definire tutti i parametri che deve avere il tuo appartamento in affitto ideale come il comune di tuo interesse, la metratura, il numero di posti letto, la vicinanza a determinate località e tantissimo altro. In più tramite i numerosi link informativi che Case Sicule mette a tua completa disposizione potrai organizzare la vacanza perfetta con tanto di mete artistiche e storiche da visitare.

Insomma hai a disposizione uno strumento efficace che ti permetterà di vivere la Sicilia come non avresti mai pensato prima. Non aspettare che sia troppo tardi, comincia da subito a definire i parametri della tua vacanza grazie a Case Sicule!

Varie

Kurni, una delle tre eccellenze italiane

Published by:

Quando si parla di grandi vini l’Italia è sicuramente in prima linea. La nostra penisola è infatti ricchissima di vigneti storici e prestigiosi che si sono guadagnati posti di eccellenza in tutti i menu del mondo. In questo articolo vogliamo parlarvi di uno dei 3 maggiori esponenti di suddetta eccellenza che ci rappresenta con orgoglio, il Kurni 2011. Scopriamone insieme le caratteristiche!

Quando sentiamo parlare di Kurni 2011 non si può che pensare alle Marche e al vigneto da cui questo vino ha origine, ovvero il Montepulciano D’ Abruzzo. Il produttore è Oasi degli angeli e per realizzare un vino di questa qualità compie diverse operazioni molto particolari che ora proveremo a riassumervi al meglio.

Il Kurni è talmente difficile e delicato da preparare che è disponibile soltanto nelle zone in cui è prodotto da secoli. L’uva viene raccolta in due fasi ben distinte, la prima ad inizio Maggio, la seconda a Settembre o ai primi di Ottobre a seconda del vitigno. Il succo d’uva viene poi fatto riposare per un tott di tempo in una botte e travasato poi in una seconda.

Insomma si tratta di un processo produttivo lungo che richiede molto lavoro ed attenzione, questo giustifica la rarità del prodotto ed il suo costo abbastanza elevato. Ma quando si desidera l’eccellenza non si può badare a queste cose no?

Si tratta di un vino dalle intense sfumature rosse che tendono a virare al porpora. Un gusto che rimane in bocca a lungo, perfetto per formaggi a lunga stagionatura e dolci.