Category Archives: Politica

Politica

Tagli al cuneo fiscale per i giovani

Published by:

L’ Italia è un paese ricco di menti geniali che però purtroppo a volte sono costrette ad abbandonare il proprio Paese per trovare la giusta valorizzazione dei loro talenti. Questa fuga è dovuta anche al fatto che le aziende italiane non hanno interesse economico nell’assumere giovani a causa di spese troppo elevate che non possono sostenere. A tal proposito il Premier Gentiloni durante il congresso della CISL ha tenuto a precisare le sue intenzioni in merito alla riduzione del cuneo fiscale.

«Sono consapevole che dobbiamo insistere mettendo i giovani anche al centro dei possibili interventi di riduzione del carico fiscale sul lavoro. È un impegno per i prossimi mesi che in questa occasione mi sento di prendere qui di fronte a voi». Così ha esordito Paolo Gentiloni, affermando la sua piena volontà di ridurre il cuneo fiscale per l’assunzione di giovani nelle aziende italiane.

Gli attuali “lavori in corso” prevedono l’ipotesi di 15-20 punti di contributi in meno, per tre anni, per i primi contratti a tempo indeterminato a favore dei giovani. Un intervento che avrebbe un costo iniziale inferiore al miliardo di euro nei primi due anni, per poi attestarsi, a regime, a 1,5 miliardi. Un notevole incentivo che potrebbe portare le aziende ad investire con più favore nei giovani e sulla loro formazione.

Ad incentivare questi possibili tagli sul cuneo fiscale vi è anche una lenta ma costante ripresa da parte dell’economia italiana. «Il Pil è in crescita e deve essere aiutato in questa direzione» dice il premier sottolineando come vi siano «cifre incoraggianti che dobbiamo trasferire nelle nostre case, nelle famiglie, tra i giovani, tra i pensionati». Gentiloni si è poi detto « moderatamente ottimista sul fatto che questa crescita graduale proseguirà».

Politica

Il nuovo stadio della Roma, si deciderà oggi

Published by:

Dopo settimane di tira e molla mediatico, oggi finalmente si deciderà il futuro del progetto relativo al nuovo stadio della Roma. Alle 17 di questo pomeriggio nel Palazzo Senatorio sono infatti attesi Mauro Baldinossi, direttore generale della Roma e Luca Parnasi, incaricato della costruzione, insieme agli avvocati consultati dal Comune in merito alla legittimità dei progetti presentati.

Il dubbio di un’ eventuale illegittimità dello stadio, che dovrebbe sorgere a Tor di Valle (già considerata a rischio idrogeologico), verrebbe dagli accordi presi con la precedente giunta Marino, coinvolta in diversi scandali legati al mondo dell’edilizia capitolina. La sindaca Raggi ha quindi disposto la suddetta consulenza avvocatoria ma in attesa dell’esito di quest’ ultima, si dice disposta ad ascoltare le argomentazioni dei proponenti.

Grillo e Di Maio rafforzano la disponibilità al dialogo dei penta stellati sottolineando però che tutto deve essere fatto secondo la legge e possibilmente in un altro luogo meno rischioso per l’incolumità dei cittadini. Le contro proposte del Comune infatti prevedono due strade alternative: L’ individuazione di un nuovo sito su cui dar vita al progetto appunto, oppure la riduzione della cubatura.

La linea dura del presidente della Roma Baldinossi però non fa ben sperare, poiché egli sostiene che sarebbe impossibile ed intollerabile dover ripartire da zero dopo 5 anni di progettazione e studio del complesso sportivo. Oggi pomeriggio sapremo dunque, quasi sicuramente, come la vicenda andrà a finire nella speranza che le parti riescano a raggiungere un accordo che soddisfi entrambe.

Quel che è certo è che un nuovo stadio per la Roma richiederebbe la modifica di molti servizi pubblici, ma potrebbe anche essere un incentivo per nuovi posti di lavoro ed introiti per la Capitale.