Category Archives: News

News

Notaio a Palermo: lo studio Russo-Citrolo

Published by:

Hai bisogno di una consulenza esperta per siglare documenti importanti? Vuoi tutelare la tua eredità assicurandoti che le tue volontà vengano rispettate in toto dopo la tua dipartita? Hai bisogno di una figura professionale che ti aiuti durante la stesura del contratto d’acquisto per la tua nuova casa? I notai associati di Palermo Russo-Citrolo sono a tua completa disposizione per ogni una delle sopracitate necessità e per moltissimo altro ancora.

Quando si ha a che fare con la legge è importantissimo conoscerne a fondo il testo che interessa il nostro caso specifico, così da evitare gli intoppi burocratici tanto cari al nostro Paese. Naturalmente il comune cittadino non ha ne i mezzi ne le conoscenze per comprendere a fondo tutti i numerosi enunciati che aiutano a regolare transazioni, contratti d’acquisto o atti di successione, ecco perché se stai cercando un notaio a Palermo, lo studio Russo-Citrolo è la soluzione migliore per i tutelare i tuoi interessi.

Rivolgendoti a questi professionisti che esercitano ormai da parecchi anni nel bellissimo capoluogo siciliano, potrai godere di diversi interessanti servizi che gli altri notai non possono offrirti. Tramite il sito internet che trovi al link riportato nel paragrafo precedente potrai monitorare 24 su 24 e sette giorni su sette l’andamento delle tue pratiche, conoscendo in tempo reale i loro sviluppi. Potrai altresì godere di una consulenza diretta ed immediata via mail, ed avere sempre a portata di mano tutta la documentazione già archiviata.

Insomma il tuo notaio di Palermo lo trovi allo studio Russo-Citrolo, il prezioso alleato che non ti lascia mai solo. Per ulteriori informazioni ti invitiamo a prendere visione del portale ufficiale dello studio notarile, avrai la possibilità di verificare con mano quanto asserito.

News

Inferno, Ron Howard e Dan Brown sbancano

Published by:

Ipotesi di complotto, intrighi e segreti ecclesiastici sono un argomento che affascina da sempre gli spettatori di thriller e polizieschi d’autore. Ron Howard ha saputo sfruttare egregiamente il successo letterario di Dan Bronw e dei suoi libri, trasponendo le opere con cura al grande schermo, tanto da essere riuscito in ogni occasione a sbancare al botteghino.

Inferno non fa eccezione, l’ultimo arrivato della trilogia cinematografica targata Howard, che ha esordito il 13 Ottobre scorso in ben 671 sale italiane, ha fatto registrare un incasso pari a 4.506.813 euro solo nella prima settimana. Una cifra di tutto rispetto che conferma il trio Howard, Brown ed Hanks, ancora capace di grandi così.

Il film vede nuovamente protagonista l’ormai onnipresente professor Robert Langdon, magistralmente interpretato dal grande Tom Hanks (insignito recentemente alla festa del cinema di Roma con il premio alla carriera) che, privato dei propri ricordi da un amnesia causata da un tentativo di omicidio da parte di uomini misteriosi, si ritroverà a dover combattere una società segreta denominata Consortium svelando indizi e trame nascoste dal sommo poeta fiorentino Dante Alighieri in una delle sue opere più famose, l’Inferno appunto.

La critica ne ha elogiato i numerosi colpi di scena e la recitazione, senza contare l’incredibile colonna sonora dell’ immortale maestro Hans Zimmer. Insomma che siate o meno appassionati di Dan Brown e delle avventure del professor Langdon, siamo certi che troverete Inferno un film interessante con il quale passare qualche ora di svago.

Non ci resta quindi che augurarvi buona visione e occhio agli indizi!

News

Alla scoperta del Glutatione

Published by:

Molte persone cercano di combattere l’invecchiamento con creme e interventi chirurgici per ritoccare i difetti che inevitabilmente si presentano con l’ avanzare dell’età. Non molti sanno però che la vera causa del deperimento cellulare è il progressivo abbassamento dei livelli di glutatione nel nostro organismo. Ma cos’è e perchè è così importante per restare giovani più a lungo? Scopriamolo insieme!

Si sente spesso parlare di anti ossidanti che servono appunto a combattere l’invecchiamento, bene il glutatione può essere definito il “re degli anti ossidanti”, poichè grazie a questa sostanza anche gli altri anti ossidanti più comuni (vitamina E e vitamina C in primis) possono lavorare correttamente.

Il problema però è che il nostro organismo possiede una quantità limitata di glutatione e non è possibile reintegrarlo con cibi e bevande. Questo fattore rende inevitabile il deperimento delle cellule ma grazie ad alcuni nuovi farmaci naturali è possibile rallentare questo processo. Un buon esempio può essere l’ Alfa Glutatione 60, proposto da NatureLab, che grazie alle pratiche compresse assunte regolarmente stimola l’organismo alla produzione di questo antiossidante.

Ma le proprietà del glutatione non finiscono certo qui, esso è infatti particolarmente efficace nell’epurare sostanze carcinogene, le peroxidasi, i metalli pesanti, i veleni derivati dalla combustione dei carburanti e dal tabacco. Insomma un vero alleato che protegge la nostra salute e la nostra giovinezza.

Assumendo da 1 ad un massimo di 3 compresse al giorno prima della colazione e mangiando gli alimenti giusti, sarà possibile notare dei risultati concreti in pochissimo tempo. Il glutatione è una sostanza davvero unica che può fare la differenza.

News

Canone RAI: lo paga Edison

Published by:

Oggi durante la conferenza stampa “Innovazione e Mercato” Edison ha lanciato la sua nuova offerta: Edison Luce Leggera.
Nulla di strano se non fosse che l’offerta, alla luce del decreto ministeriale che da quest’anno inserisce il canone tv nella bolletta elettrica, ha deciso di venire incontro alle esigenze delle famiglie rimborsando loro questa spesa.
Con l’innovativa offerta, la società restituirà perciò i 100 euro del canone ai nuovi clienti che sottoscriveranno un contratto entro l’autunno 2016.

Abbiamo deciso di rimborsare il canone tv alle famiglie italiane – dice Marc Benayoun, amministratore delegato di Edison –. Ritengo sia un segno importante di vicinanza agli italiani a cui promettiamo di essere sempre più innovativi, non solo nelle offerte, ma anche nei servizi. Scegliendo Edison, i consumatori sceglieranno anche un’energia a bassa emissione di CO2, grazie a un parco elettrico tra i più efficienti in Europa”.

Edison Luce Leggera sconterà il canone tv dalla bolletta elettrica per tutto il primo anno attraverso 10 rate mensili da 10 euro ciascuna. Il prezzo dell’energia è bloccato per due anni e, tenendo conto anche del rimborso del canone, risulta il più vantaggioso sul mercato secondo la classifica TrovaOfferte dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico. E chi passerà a Edison dopo aver ricevuto l’addebito del canone tv da un altro operatore energetico, riceverà comunque il rimborso dell’intera spesa.

Si sa: gli italiani non amano il canone e dai dati emerge chiaramente la disaffezione che accomuna uomini e donne ed è più marcata nelle fasce d’età 18-24 e 35-44 anni; mentre sopra i 45 anni aumenta il sentimento di rassegnazione. Il Sud Italia e le isole, insieme al Nord Ovest, sono le aree dove si registra maggiore insofferenza verso questa imposta.

Edison Luce Leggera è solo l’ultima delle soluzioni che la società offre alle famiglie per venire incontro alle loro esigenze. Edison ha messo a punto anche servizi e strumenti che tengono d’occhio i consumi con ricadute positive sull’ambiente e la bolletta. È il caso dell’Energy Control, che permette di monitorare in tempo reale i consumi di energia e i relativi costi; o di Netatmo, il termostato intelligente che fa risparmiare fino al 25% sul consumo di gas.

News

Oscar 2016, il trionfo di DiCaprio

Published by:

La notte scorsa si è svolta ad Hollywood la tradizionale e più prestigiosa cerimonia del cinema, gli Oscar. Fra i vincitori Leonardo DiCaprio come miglior attore protagonista nel suo film Revenant. All’annuncio del prestigioso traguardo finalmente raggiunto dopo anni di fatiche ed impegno, il web è esploso nel sostenere quello che era divenuto ormai il paladino del Meme.

Negli anni il web infatti si è stretto intorno a DiCaprio in maniera affettuosa ed ironica creando simpatiche scenette, post, immagini e filmati, che ritraevano la frustrazione dell’attore americano che ad ogni edizione degli Oscar vedeva moltissime nomination ma mai un reale trionfo. Fino a ieri notte quando finalmente il Revenant ha alzato al cielo la statuetta dorata facendo la felicità di molti suoi sostenitori.

Emozionante è stato il discorso che la star ha tenuto di fronte alla platea, cercando di sensibilizzare gli ascoltatori sul problema del surriscaldamento globale e dell’inquinamento. Di seguito ve ne riportiamo uno stralcio:

E, infine, voglio solo dire questo: “The Revenant” racconta il rapporto dell’uomo con il mondo naturale, un mondo che nel 2015 è passato attraverso l’anno più caldo della storia. La nostra produzione si è dovuta spostare alla punta meridionale di questo pianeta solo per trovare la neve. Il cambiamento climatico è reale. Sta accadendo in questo momento. E’ la minaccia più urgente per tutta la nostra specie, e abbiamo bisogno di lavorare collettivamente insieme e smettere di rimandare. Dobbiamo sostenere i leader di tutto il mondo che non parlano per i grandi inquinatori o per le grandi aziende, ma che parlano per tutta l’umanità, per le popolazioni indigene di tutto il mondo, per i miliardi e miliardi di persone svantaggiate, per i figli dei nostri figli, e per quelle persone là fuori la cui voce è stata soffocata da una politica di avidità. Vi ringrazio tutti per questo fantastico premio stasera. Cerchiamo di non dare questo pianeta per scontato. Non prendo questa sera per scontata. Grazie mille “.

Le parole di Leonardo unite al sincero affetto che il popolo del web ha nutrito e nutre tuttora per lui, sono due dei segni che distingueranno per sempre questa edizione dei premi Oscar. Insieme a Mad Max Fury Road che ha sbaragliato qualsiasi altro concorrente ottenendo ben 6 statuette su 10 nomination.

News

Possibile fusione fra Isis e Al-Qaida, emergono documenti segreti

Published by:

 

Stando alle fonti di informazione araba, pubblicate anche sui maggiori quotidiani londinesi, sarebbero emersi alcuni “documenti segreti” che sosterrebbero la necessità e la volontà che le due grandi potenze terroristiche del medio-oriente Isis e Al-Qaida avrebbero di fondersi in un’ unica grande forza. Storicamente i due gruppi hanno sempre avuto screzi per divergenze di opinioni ma l’instaurazione del nuovo governo a Tripoli avrebbe portato alla luce un nemico comune, che potrebbe spingere le due fazioni estremiste a fondersi in una.

Lo stato confusionale generato dal nuovo governo libico, avrebbe quindi reso necessario almeno valutare l’ipotesi di un’ alleanza, la quale prevedrebbe anche la suddivisione di Tripoli che andrebbe all’Isis e Sirte per Al-Qaida. Non vi sono ancora ne conferme ne smentite in merito a suddetta alleanza, quel che è certo è che se i due maggiori esponenti del terrorismo mondiale si unissero, le conseguenze sarebbero davvero gravi.

Intanto l’ Isis torna a minacciare di attentati su larga scala tutti i paesi europei, a dirlo è il direttore di Europol Rob Wainwright in una conferenza stampa dopo una riunione dei ministri dell’interno UE. Il direttore avvisa che la tensione è molto alta e che l’Europa intera deve aspettarsi possibili attentati, che siano dell’Isis, di gruppi estremisti o di semplici imitatori filo-islamici poco importa. A rischio in particolare la Francia che in risposta agli attentati di Parigi ha inviato altre forze militari in medio-oriente.

Tutti i paesi europei si sono mobilitati per alzare il livello di allerta nelle proprie città, poichè gli obiettivi sensibili sono proprio quelli dove vi è un maggior affollamento di persone. La preoccupazione rimane alta anche in Italia.

News

Spagna, nuovo governo senza maggioranza, borse in crisi

Published by:

Ieri domenica 20 dicembre in Spagna si sono svolte le elezioni per determinare il nuovo governo. Con un risultato storico il bipolarismo Pp-Psoe che ha governato la penisola iberica per più di 40 anni dai tempi della dittatura, è stato destabilizzato portando alla vittoria il premier uscente Mariano Rajoy ma senza ottenere  la maggioranza di governo. Questo evento ha scatenato una reazione a catena nel mercato azionario che ha visto l’indice Ibex 35, aprire a -2,5%.

L’incertezza politica di uno stato ha da sempre ripercussioni anche sulla sua economia e di conseguenza sull’andamento dei titoli quotati in borsa, ma in un paese già provato dalla crisi più grave dell’ultimo secolo, un’ instabilità politica è un evento da evitare assolutamente. Per questo motivo se il governo attuale non riuscirà a stringere alleanze solide per poter tornare ad amministrare efficacemente il paese, le conseguenze potrebbero essere molto gravi.

Il re Filippo IV sta infatti pensando di intervenire come mediatore fra le forze in campo per agevolarne l’interazione e l’eventuale coesione. Risultato tutt’altro che facile da ottenere, sopratutto per la marcata diversità delle forze politiche in gioco che hanno ottenuto la maggior parte dei voti. Una possibile alleanza, già prospettata da tempo è quella fra Pp e Psoe, le due maggiori forze contrapposte ma che hanno saputo trovare accomodamenti a vicenda. Si ipotizzano anche alleanze di schieramento, centro destra con Pp-Ciudadanos e di centro sinistra fra Psoe-Podemos.

Insomma il panorama governativo spagnolo è altamente incerto e l’economia, non solo iberica ma anche mondiale, ne sta risentendo. Sarà in grado Rajoy di creare un governo stabile in breve tempo?

News

Come funziona la liquidazione di una società

Published by:

Quando una società è alle strette e non naviga più in buone acque, una delle opzioni fra cui i soci possono scegliere è lo scioglimento e la conseguente liquidazione della società stessa. Esistono modalità differenti per la procedura di scioglimento regolate dall’articolo 2484 del codice civile per le società di capitali, mentre per le società di persone ci si rifà all’articolo 2272, 2308 e 2323 sempre del codice civile. In questo articolo vi daremo delle brevi delucidazioni sulle procedure per sciogliere entrambi i tipi di società.

 

Liquidazione società di capitali

Le società di capitali non sono composte da persone ma bensì da un’ unione di patrimoni investiti spesso e volentieri da fondi di altre società o aziende. Per questo motivo è fondamentale che prima dello scioglimento della società ci sia la liquidazione dell’intero capitale. Si dice quindi che sono processi inderogabili, ovvero che non possono essere omessi e devono essere eseguiti passo passo come indica la legge relativa.

Il notaio è una figura molto importante che durante la liquidazione di una società di capitali ha fra le altre cose il compito di verbalizzare le delibere assembleari così che gli atti di scioglimento siano completi di ogni documento necessario.

 

Liquidazione di società di persone

Per le società di persone il processo di liquidazione può invece essere saltato direttamente qualora i soci convengano all’unisono che non vi è più la presenza di alcuna attività o passività relative alla società stessa, in pratica devono attestare che la società non dispone più di alcun bene da ripartire.

Anche in questo caso il notaio ha l’obbligo di autenticare gli atti di scioglimento, registrandoli all’Agenzia delle Entrate e di eseguire i relativi depositi obbligatori presso il Registro delle Imprese.