Alimentatori pc, le varie categorie

0

L’alimentatore è una delle parti fondamentali da scegliere con accuratezza quando si assembla un pc poichè se il processore può essere considerato il cervello, l’alimentatore è decisamente il cuore pulsante che da energia all’intero sistema. Quindi come scegliere il dispositivo più indicato alle vostre esigenze senza sfociare in sprechi di potenza o nel caso opposto a mancanza di efficienza? Cercheremo di spiegarvelo al meglio nell’ articolo che segue.

Per prima cosa quando si sceglie un alimentatore bisogna aver ben presente che tipo di sistema dovremo andare ad alimentare. Un sistema medio, con scheda grafica singola solitamente può essere alimentato tranquillamente con un alimentatore da 550 watt. Quindi prima di scegliere alla cieca valutate il consumo energetico medio che potrà avere ogni componente (di solito riportato dal costruttore) e ricordate che un alimentatore da il massimo quando gli si applica un carico energetico equivalente al 50% della sua potenza massima.

Lo standard più comune per gli alimentatori è il cosiddetto 80 plus che poi viene suddiviso in diverse categorie, bronze, silver, gold e platinum e recentemente anche il titanium. Queste sottocategorie servono ad indicare quanta della potenza totale viene effettivamente impiegata consentendo di capire anche quanto un determinato alimentatore ci permette di risparmiare in termini di dispersione energetica. I platinum sono quelli che riescono ad usare circa il 92% dell’energia quindi  garantiscono un risparmio notevole. I bronze di media usano l’80% (da qui il nome 80 plus).

Tenendo conto di questi 2 fattori potrete scegliere con più oculatezza il vostro alimentatore, avendo quindi coscienza di ciò che andrete a comprare. Naturalmente un’ altra variabile da non sottovalutare è il marchio del produttore, xfx, asus, corsaire sono solo alcuni dei più famosi.

Share.

About Author

Leave A Reply